Il Cervia e Ciccio Graziani finiscono in un videogioco

Ah, il Cervia… quanti bei ricordi! Molte delle generazioni più fresche hanno conosciuto Ciccio Graziani proprio grazie al reality “Campioni, il sogno”, che ha mostrato alcuni aspetti ancora ignoti del carattere dell’ex campione del mondo. La spontaneità e talvolta persino l’irruenza di Ciccio hanno conquistato così il cuore di milioni di italiani che oggi, a distanza di 15 anni dalla messa in onda del programma, continuano a idolatrare e omaggiare i calciatori gialloblù dell’epoca. D’altro canto, lungo la riviera c’è ancora qualcuno a cui luccicano gli occhi a sentir parlare del Cervia. Da allora la squadra non è più tornata in Serie D.

“Campioni” segnò un piccolo pezzo della storia televisiva di inizio millennio e in tanti vorrebbero rivedere all’opera i vari Moschino, Scandroglio, Pepe e Arrieta. Beh, sembra proprio che in parte sia possibile. Di recente, infatti, molti estimatori del Cervia di Graziani si sono messi di impegno e hanno riprodotto in alcuni vecchi videogiochi proprio la rosa della formazione romagnola che spopolava ogni domenica mattina su Italia 1. Un tributo romantico a un gruppo di calciatori che, nell’inseguire la propria passione, riusciva ad emozionare oltre che divertire. Cosa non può fare la nostalgia unita alla tecnologia? Adesso Gullo può marcare davvero Del Piero.

Cervia, Gullo marca Del Piero
Cervia, Gullo marca Del Piero

Il più recente omaggio videoludico arriva dal fan Davide, che ha attirato l’attenzione di molti giocatori di quel Cervia. Un sogno mai tramontato, epico, che riecheggia in tutti gli stadi di calcio e nel cuore di ogni tifoso italiano. Anche se solo virtualmente, c’è chi davanti a uno schermo si sta prodigando per portare il Cervia sul tetto del mondo e rivivere l’atmosfera di quel lontano 2005. La prova definitiva che, anche se forse non verrà più riproposto nei palinsesti, “Campioni” non passerà mai di moda. Ma attenzione: se sbagli anche solo una combinazione di pulsanti sul joystick, mister Graziani te magna la testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.