Ciccio insiste: “Chiesa devastante in un 4-3-3”

Chiesa, l’Inter, il Monza. Quanti temi nell’ultima edizione di “Sportmediaset XXL”, della quale Ciccio Graziani è stato come sempre ospite fisso! “Sto un pochino meglio. Settimana dopo settimana sto migliorando. C’è da sopportare un po’ di dolore, ma non ci spaventa questo. Andiamo oltre, andiamo oltre. Il 18 sono lì in studio, eh!”, ha dichiarato l’ex attaccante in apertura. Le condizioni di Ciccio non sono più preoccupanti, di conseguenza non sono mancate le sue disamine sull’attualità del campionato, ma anche sul mercato che chiude ufficialmente domani sera. La stagione si sta già rivelando molto interessante.

“Rimango dell’idea che chi prende Chiesa fa un affare. Tra l’altro se lui riesce poi a giocare in un 4-3-3 diventa ancora più devastante perché adesso praticamente gioca tutta la fascia. Se gioca dalla metà campo in avanti come punta esterna, Federico fa la differenza”. La settimana scorsa Ciccio aveva detto che “Chiesa si è sobbarcato un carico di lavoro enorme per le sue qualità”. Vedremo cosa succederà nelle prossime ore, allora.

Ciccio Graziani parla di Chiesa
Ciccio Graziani negli studi di Mediaset

Graziani è stato poi interrogato sul paragone tra Hakimi e Maicon, che sta già facendo scatenare i tifosi dell’Inter. “Ci può stare, però Hakimi con i suoi 21 anni si fa nettamente preferire. Questo è un ragazzo che dalla metà campo in avanti è devastante. Ha corsa, velocità, rapidità e poi è anche freddo sotto porta quando gli capita. Secondo me ha ragione Conte: nel calcio italiano deve imparare un pochino di più a difendere, ecco. Nella fase difensiva lascia ancora qualcosa a desiderare”. In conclusione, Graziani si è espresso anche sulle mire espansionistiche del Monza di Berlusconi, che ha da poco abbracciato l’ex Milan Boateng. “Monza in Serie A? Non è facile, ma si è attrezzato bene per cercare di salire anche quest’anno, sicuro!”. L’appuntamento è al prossimo turno di campionato, che si disputerà a partire dal 17 ottobre, dopo la sosta per le nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *