Ciccio Graziani sottolinea: “Il VAR ha poca credibilità”

Anche questa settimana Ciccio Graziani si è presentato in studio durante “Sportmediaset XXL”, commentando le partite della giornata di Serie A in corso. Tanti i temi offerti innanzitutto da Inter-Parma, terminata 2-2. La settimana scorsa Ciccio elogiò le modifiche difensive di Conte, stavolta si è dovuto ricredere. “I palazzi vengono sorretti dalle fondamenta e in una squadra le fondamenta sono costituite dalla difesa, però questa squadra ha subito 10 goal. Il Verona, che ha subito meno goal di tutti, ne ha presi 2 in 5 partite, loro ne hanno presi 10 in 6 partite, quindi c’è qualcosa nella fase difensiva che non funziona, che preoccupa di più. Perché bene o male le occasioni in avanti le hanno anche create, poi le hanno sprecate. Riescono a fare 15 goal e prenderne 10. Antonio deve lavorare molto sotto quest’aspetto perché così non si va avanti”, ha dichiarato Ciccio.

IVO il super assistente sportivo via chat! Made by IVE
Ciccio Graziani studi tv - cicciograziani.com

“Senza Lukaku davanti l’Inter perde almeno un 30% di potenzialità, perché lui non solo va a rifinire, ma gioca anche per gli altri, senza nulla togliere a Lautaro e Pinamonti. Senza Lukaku qualche preoccupazione in più ce l’hai”. Impossibile non parlare anche del rigore negato ai nerazzurri con la vistosa trattenuta ai danni di Perisic. “Io a quelli del VAR dico di smettere di giocare a carte quando c’è la partita: guardate il campo, non è possibile vedere errori così grossolani. Ha ragione l’Inter: se mandano l’arbitro al monitor e lui lo va a rivedere, è rigore netto. L’abbiamo messo apposta il VAR per recuperare l’eventuale errore dell’arbitro: lui dice di averlo visto? Gli si dice no, di andare a rivederlo. Ha poca credibilità il VAR così”.

Spazio anche al Napoli. “9 il voto a Gattuso finora, anche se la società l’ha assecondato in tutto. Oggi il Napoli ha due squadre anche come alternative e in virtù dei 5 cambi è un bel vantaggio allenarlo. Gattuso l’ha rivoluzionato, gli ha ridato entusiasmo, credibilità, autostima. Ha fatto un lavoro grandissimo al Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *