Ciccio: “Con Ronaldo sul pullman, la Juve sta già 1-0”

Ciccio sembra essere tornato proprio in forma. Negli ultimi giorni l’ex attaccante ha detto la sua sull’andamento del calcio italiano in più occasioni. Ai microfoni di Radio Sportiva, Graziani ha commentato il momento dell’Inter e la sua posizione in campionato. “Oggi ha 2 squadre e si è avvicinata molto al livello tecnico di Juve o Napoli. Fossi un tifoso interista sarei ottimista, l’Inter c’è e riesce a creare, ma manca sotto porta. L’assenza di Lukaku pesa. In quella squadra è entrato il malocchio, ma ha tempo e modo di riprendersi. Negli ultimi tempi sta giocando bene ma non raccoglie nulla”.

IVO il super assistente sportivo via chat! Made by IVE
Ciccio Graziani ai microfoni
Ciccio Graziani ai microfoni

A “Tiki Taka”, invece, Ciccio ha detto la sua su Cristiano Ronaldo, tornato alla carica dopo la positività al Coronavirus. “Ci sono dei giocatori che sono dei punti di riferimento troppo importanti. Quando Ronaldo sale sul pullman della Juventus e vanno allo stadio, stanno già 1-0 perché è un giocatore fantastico. Da solo si smarca, si crea le occasioni, poi la squadra lo supporta”. Con un CR7 in più, anche Pirlo, alla prima esperienza da allenatore, può sentirsi più sicuro. Nonostante lo stesso Ciccio non sia molto convinto della scelta tecnica che ha preso la Juventus.

Infine, a Radio Bruno Graziani ha parlato della situazione attuale in casa Fiorentina. “Io vedo giocatori che hanno perso fiducia nel lavoro di Iachini. A Roma squadra senza logica. Abbiamo fatto un favore a loro mettendo davanti Ribery e Callejon perché invece di cercare la profondità tornavano indietro a cercare il pallone. E poi ha finito la partita con tre attaccanti, ma che senso ha? Io quando ho visto la formazione della Fiorentina ho pensato: non mi piace. Era una formazione senza logica. Io se fossi stato un dirigente viola avrei chiesto spiegazioni per questa formazione così particolare. A Roma non si possono fare gli esperimenti”. Già di recente, l’ex viola si era interrogato sull’attacco della Fiorentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *