Ciccio: “Ibrahimovic a Sanremo non c’entra niente”

Ciccio Graziani ha parlato dell’attuale giornata di campionato nella puntata di oggi di “Sportmediaset XXL”. Impossibile non cominciare dal big match tra Milan e Inter, le prime due squadre in classifica. “È un derby straordinario, di altri tempi. Mai negli ultimi anni si era visto un derby così bello, interessante e importante. Oggi Inter e Milan si giocano una bella fetta di scudetto in prospettiva, se l’Inter dovesse vincere allungherebbe. Siamo in attesa. Da una parte abbiamo Perisic e Hakimi e dall’altra Hernandez e Calabria. Hernandez è andato un po’ in difficoltà con Hakimi nelle ultime occasioni. C’è un aspetto tattico interessante con Calhanoglu ed Eriksen dall’altra. Poi c’è Lukaku che è il pericolo numero uno, Romagnoli e Kjaer dovranno fare un lavoro straordinario”.

“Lite Lukaku-Ibrahimovic? Io mi auguro ci sia un abbraccio, sarebbe uno spot bellissimo, poi ognuno per la su strada. Litigare in campo ci sta, ma alla fine siamo tutti fratelli”, ha aggiunto Ciccio, che poi ha detto la sua sulla prossima presenza di Ibrahimovic al Festival di Sanremo. “Dovrei prendermela con troppa gente. Fossi stato nella società non gli avrei mai dato questa opportunità. Lui a Sanremo non c’entra niente. Con Conte come allenatore non sarebbe mai andato”.

Ciccio Graziani
Ciccio Graziani

Spazio anche alla Juventus. “La figuraccia col Porto? Non ho dubbi che ci sarà una risposta con il Crotone, ma la risposta vera sarà nel ritorno. Quel goal di Federico Chiesa ha riaperto nettamente tutti i giochi. Non ho dubbi che la Juventus si qualificherà perché è più forte del Porto, però non si può a questi livelli inciampare ancora sull’approccio alla partita e sull’attenzione. Non è che va sempre bene dopo, eh. Però siamo tutti fiduciosi perché questo goal di Chiesa è tanta roba”. Infine, sulla Lazio. “Ogni partita va giocata. Può mettere anche in difficoltà il Bayern Monaco, non sta scritto da nessuna parte che parta battuta. Dipende da che partita viene fuori, ma non c’è solo Lewandowski. La Lazio se la può giocare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *