Ciccio: “Juve, per aiutare Ronaldo avrei ripreso Kean”

Ciccio Graziani ha commentato l’attualità del campionato nella puntata di oggi di “Sportmediaset XXL”, trasmissione calcistica di Italia 1 della quale è ospite fisso. “La Juventus una leggera febbriciattola ce l’ha ancora perché quel primo quarto d’ora non è piaciuto molto a Pirlo, ma poi ha cominciato a prendere campo, ad accorciare di più e a pressare un po’ di più. Dopo il goal di Rabiot è venuta fuori la vera Juventus. Sul risultato non c’è nulla da dire, anche se sull’1-1 quel colpo di testa di Milinkovic poteva ancora cambiare qualcosa. Ma sono convinto che la Juve di ieri in qualsiasi modo la partita sarebbe riuscita a portarla a casa, perché stava bene”.

“Fa discutere a volte l’approccio alla partita di questa squadra. In coppa è ancora più pericoloso perché trovi formazioni di alto livello. E’ quello che non dovrà fare assolutamente contro il Porto perché potrebbe pagarlo a caro prezzo. Io credo che ci siano tutti i presupposti perché quel risultato si possa ribaltare. Ieri è stata una delle poche volte in cui la Juventus è stata all’altezza del suo blasone e delle sue potenzialità tecniche, nonostante l’assenza di Ronaldo. Ero un po’ preoccupato, ma Chiesa ha fatto una partita strepitosa. Sotto il profilo del carattere, della personalità e della qualità tecnica ha dato delle ottime risposte sia in ottica campionato sia in ottica Champions. Ronaldo ha bisogno di un riferimento centrale. Io avrei ripreso Kean”, ha aggiunto Ciccio sui bianconeri.

Ciccio Graziani negli studi di Mediaset
Ciccio Graziani negli studi di Mediaset

Sul big match di domani tra Inter e Atalanta. “Sono le due squadre che hanno una propensione a trovare la via del gol. Giocano diversamente: la squadra di Conte gioca più sulla forza dei singoli, l’Atalanta è un’orchestra perfetta, per arrivare al risultato deve giocare bene. All’Inter basta che uno o due dei campioni che ha possa trovare la giocata vincente, gioca bene ma si affida di più ai singoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *