Ciccio sbotta: “Nazionale? Fossi l’Inter mi arrabbierei”

Ciccio Graziani non le manda mai a dire. Anche nella puntata di oggi di “Sportmediaset XXL” l’ex attaccante ha detto la sua sul campionato italiano senza peli sulla lingua. “Ancora oggi ogni volta che dobbiamo commentare la classifica dobbiamo tenere in considerazione le partite rinviate. La gente è un po’ confusa, l’ASL territoriale la fa un po’ da padrona negli ultimi tempi. Molto probabilmente anche a ragion veduta, però, insomma, ci deve essere un accordo ben preciso tra le società e la Federcalcio, altrimenti diventa un problema. Quando c’è la salute di mezzo andiamoci cauti, perché questo virus fa paura, è molto penalizzante: è meglio prevenire che curare. L’importante è stare sempre più attenti e che non ci siano focolai che precludano la chiusura di questa stagione. Siamo prudenti”.

“Secondo me per l’Inter sarebbe stato meglio giocare con il Sassuolo, che arrivava da una fatica settimanale col Toro. Sarebbe stato meglio sia dal punto di vista psicologico sia da quello energetico, il Sassuolo avrebbe potuto avere qualche piccolo problemino in più nell’affrontare l’Inter. Nazionali e quarantena? La responsabilità è del calciatore. Io capisco la Nazionale, ma il calciatore per non mettere a repentaglio la sua salute e quella dei compagni dovrebbe dire di no e fare lo step che fanno tutti i comuni mortali. Io fossi l’Inter mi arrabbierei davvero, non voglio che poi ci siano altre situazioni negative al rientro di questa gente”, ha detto Ciccio sui nerazzurri.

Ciccio Graziani
Ciccio Graziani

Infine, qualche battuta sulla Juventus e su quel Napoli che per Graziani era da scudetto. “Bernardeschi terzino? Col Benevento te lo puoi permettere, ma la presunzione fa brutti scherzi. Hai Frabotta, lì Bernardeschi è adattato. A Napoli non hanno tenuto conto delle difficoltà per mettere in campo una squadra competitiva, ma Gattuso sta facendo un ottimo lavoro e non capisco De Laurentiis: è in linea con l’obiettivo iniziale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *