Ciccio Graziani è sicuro: “Terrei Ribery e Gattuso”

Anche in tempo di sosta, Ciccio Graziani non perde di vista la Serie A. In attesa di tornare a dialogare con i suoi fan nelle sue solite dirette su Facebook, l’ex attaccante è intervenuto in queste ore ai microfoni di Radio Bruno e di Kiss Kiss Napoli. “Che fare con Ribery? Io lo terrei, ma mettendo in chiaro le cose. Non si può pensare che sia un titolare fisso anche in un’ottica futura, ma gestendolo in un certo modo potrebbe fare ancora comodo alla Fiorentina. Continuo a non capacitarmi del perché Callejon non possa giocare mai, è diventato un oggetto misterioso. Secondo me è stato penalizzato in questi mesi”.

“Purtroppo non vedendo gli allenamenti è difficile capire cosa sia successo. Il futuro della Fiorentina in quel ruolo può essere Sottil. Il ritorno di Terim? No, piuttosto riporterei a Firenze Dunga se proprio si vuole andare sui ritorni”, ha detto Ciccio sulla Fiorentina. All’emittente ufficiale del Napoli, invece, Graziani ha difeso Gennaro Gattuso. “Il nuovo allenatore del Napoli? Io confermerei Gennaro Gattuso, è il solo nome che ho in testa, ma so che purtroppo la società azzurra non mi ascolterà. Fonseca? Mi piace, parla più lingue, è un allenatore molto bravo”.

Ciccio Graziani ai microfoni
Ciccio Graziani ai microfoni

“Per quello che concerne gli altri allenatori io sono convinto che Simone Inzaghi troverà una intesa con Claudio Lotito e resterà alla Lazio. Al fratello Filippo consiglio invece di scappare da Benevento al termine ella stagione perché salvando i sanniti avrebbe compiuto la propria missione e sarebbe complicato riuscire a migliorarsi ulteriormente. Questa, almeno, è la mia opinione…”, ha aggiunto Ciccio. Invero, l’ex tecnico del Cervia ha sempre difeso il mister calabrese in questi mesi sottolineando che fosse sempre in linea con l’obiettivo stagionale del quarto posto. Lo scontro diretto con la Juventus del 7 aprile potrà significare molto per il prosieguo di questa Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *