Ciccio Graziani è sicuro: “Inter, lo scudetto arriverà”

Ciccio Graziani è intervenuto tramite collegamento video alla puntata di oggi di “Sportmediaset XXL”, trasmissione domenicale di Italia 1. L’ex attaccante si è pronunciato soprattutto sulle due big milanesi. “Più che pressione all’Inter, io penso che il Milan abbia messo i nerazzurri in condizione di prepararsi ancora meglio, con grande partecipazione di tutti ed entusiasmo. Ormai dipende solo dall’Inter: per scaramanzia qualcuno si tocca ancora, ma lo scudetto arriverà e anche in maniera meritata. Questa squadra non perde un colpo, gioca veramente bene, a volte non è bellissima dal punto di vista visivo, ma è molto concreta e questa è stata la sua forza quest’anno”.

La stagione rossonera, comunque, non è da buttare. Anzi, per Ciccio Graziani rimane da elogiare. “C’è stato un periodo in cui avevamo rilevato che senza il pubblico i giovani riuscivano a esprimersi meglio, però il Milan a inizio stagione faceva veramente tanta fatica in casa. Poi ha iniziato a fare bene in casa e soprattutto fuori casa. Io credo che la società e i tifosi debbano essere contenti del cammino di questa squadra, già il finale della passata stagione fu molto bello. Alla fine del girone d’andata era primo in classifica. Il sogno alimenta la passione e l’entusiasmo, ma chi voleva vincere lo scudetto doveva fare i conti col Milan. L’Inter si è dimostrata più brava, ma il Milan è stato straordinario”.

Francesco Ciccio Graziani in studi tv - cicciograziani.com

Ciccio ha commentato anche il caso dell’espulsione di Ibrahimovic nel corso di Parma-Milan. Lo svedese non è nuovo ai cartellini rossi, ma quello che si è visto sventolare ieri sembra inspiegabile. “È strana questa cosa qui. Lui era distante, non c’è stato un contatto visivo con l’arbitro. Conoscendo Ibra non mi dà l’impressione che ci fossero le condizioni per alterarsi con l’arbitro. Adesso vedremo cosa dirà Maresca nel referto, ma se c’è stato un equivoco sarebbe bene chiarirlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *