Ciccio: “Ho la sensazione che Ronaldo non rimarrà”

Ormai è ufficiale: la Juventus ha perso aritmeticamente lo scudetto dopo 9 successi di fila e il buon Ciccio Graziani, che aveva sempre nutrito dubbi sulla figura di Pirlo in panchina, ne ha parlato durante la puntata odierna di “Sportmediaset XXL”. “C’è tanta ironia sul web: ogni tanto, cara Juve, fai spazio anche alle altre… La Juve ha pagato dazio dal ringiovanimento della rosa e ora deve vedere come finisce la stagione. Senza Champions sarebbe una piccola tragedia dal punto di vista economico dopo quella grande dal punto di vista sportivo. In certi momenti la Juve c’è stata, in tanti altri è sparita. Io sarei agitato se fossi in Pirlo. Si trova in mano una situazione difficilissima. Il futuro di Ronaldo? Se la Juve non va in Champions, non rimarrà. Ma anche se la Juve ci andrà, ho la sensazione che per via dell’aspetto finanziario Ronaldo non rimarrà”.

“Quello dell’Inter è stato un campionato straordinario perché senza pubblico, con la formazione a volte imposta dal COVID, una società che è andata in difficoltà per gli stipendi. Parliamoci chiaro: l’Inter era partita per vincere lo scudetto, per contenderlo a Juventus e Napoli, non è successo qualcosa di straordinario, Semmai è successo qualcosa di straordinario in negativo, perché l’Inter è uscita dalla Champions al primo turno, non si è qualificata manco per l’Europa League e ha fallito la Coppa Italia. Va tutto bene, si festeggi lo scudetto, ma se si pensa alla stagione intera qualcosa da rimproverare c’è. Credo che questa Inter sia destinata a vincere. Una volta ricomposta la serenità in società, trionferà anche negli anni prossimi”.

Ciccio Graziani negli studi di Mediaset
Ciccio Graziani negli studi di Mediaset

Adesso rimangono in ballo solo i verdetti relativi ai piazzamenti in Champions League. Secondo molti addetti ai lavori il Napoli può contare su un calendario più morbido rispetto alle dirette avversarie. Eppure, secondo Ciccio affrontare tante squadre ancora in corsa per la salvezza potrebbe rivelarsi un ostacolo di non poco conto per gli azzurri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *