Ciccio trema per il Torino: “O si salva stasera o rischia”

Ciccio Graziani ha rilasciato in queste ore una lunga intervista a Calciomercatoweb.it, parlando soprattutto della Roma e dei prossimi scenari sulle panchine della Serie A. “Mourinho? Un bel colpo, un effetto mediatico importantissimo, e bellissimo. Per noi romanisti avere Mourinho è una garanzia di progetto, di serietà, di voglia di vincere, ma sì, dipenderà da molte cose: dai giocatori che avrà a disposizione, dalla sua bravura, dalla fortuna. Francamente non so se Dzeko, Mkhitaryan e Smalling possano rimanere. Ma sicuramente lui darà indicazioni ben precise su quali saranno i giocatori da prendere. E poi, sì, farà una selezione di quelli che ci sono: ‘Questi mi piacciono e rimangono, questi li potete dare via’”. Nella fattispecie, qualche tempo fa Graziani aveva avuto da ridire sul rendimento di Dzeko.

“Si aspetta il ritorno di Zaniolo perché potrebbe essere il giocatore che, assieme a Pellegrini e Mancini, formerà la base e la colonna portante della nuova Roma, o almeno credo. Dovranno prendere qualcuno in porta, per forza. Negli ultimi tempi, ho visto che Fuzato ha dimostrato di essere un buon portiere, quindi probabilmente lo terranno per fare il secondo, oppure se la giocherà con il primo, ma un altro serve”, ha aggiunto Ciccio.

Ciccio Graziani ai microfoni
Ciccio Graziani ai microfoni

Sul valzer delle panchine: “Non si capisce cosa possa succedere, perché Allegri lo danno addirittura al Madrid nel caso in cui venisse via Zidane, e il francese potrebbe addirittura andare alla Juventus. Sarri, secondo me, tornerà in Inghilterra, perché in Italia non ci sono panchine libere per lui. Gattuso non rimane. Se dovesse vincere domenica ha fatto il suo, anzi: più del suo, perché in alcuni momenti della stagione era messo malissimo, con tanti infortunati, COVID. Ma ha deciso: credo che lui vada alla Fiorentina, e Spalletti al Napoli”. Infine, sul Torino, prossimo ad affrontare la Lazio: “O si salva stasera o rischia l’osso del collo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *