Ciccio consiglia la Roma: “Perché dare via Florenzi?”

Ciccio Graziani ha parlato in queste ore ai microfoni di Retesport, pronunciandosi sull’Europeo, sulla Roma e, nello specifico, sulla Nazionale azzurra. “L’inizio è sempre difficoltoso, hanno paura di perdere. Stasera si chiude la prima fase e vedremo tra Francia, Germania e Portogallo l’idea complessiva. Abbiamo visto partite belle e altre meno. La squadra che mi è piaciuta di più è il Belgio, la Croazia mi ha deluso: me l’aspettavo più competitiva. La Spagna non è più quella di qualche tempo fa, anche perché non ha fatto del rinnovamento. Staremo a vedere, ma l’inizio è sempre così. Dopo inizieranno a delinearsi i valori veri”.

“Ieri abbiamo visto anche uno Schick che non ci aspettavamo. Lo Schick visto a Roma era da portare subito all’aeroporto, svogliato, poco cattivo. Si vede che è maturato. Al di là del goal fantastico, si è visto un giocatore diverso, una qualità diversa. Qualcuno rimpiangeva che forse a Roma non gli hanno dato molto tempo, invece secondo me gliene hanno dato fin troppo. Il futuro attaccante della Roma? Se tu hai uno bravo che sa fare i goal come Icardi, anche se non mi è mai piaciuto, devi avere una squadra che giochi esclusivamente per lui. Anche Pippo Inzaghi, non l’ho mai apprezzato: una volta ero con Ancelotti e Kakà spiegò che era impossibile fare con lui l’uno-due. Anche Gilardino giocava solo per il goal. Se non indovinano la giornata, questi giocatori diventano quasi un peso per la squadra. Ad esempio, Benzema è un giocatore completo”.

Ciccio Graziani
Ciccio Graziani

“Nel nostro piccolo, anche Belotti fa tutte e due le fasi. Dzeko? Lui non ci mette quella cattiveria, quell’entusiasmo, quello spirito di sacrificio. L’ho visto poche volte rincorrere gli avversari. Belotti si spende il doppio rispetto a lui. Il Dzeko dell’ultima stagione è un Dzeko da dimenticare, ha fatto un quarto dei goal di Simy. Da alcuni ti aspetti sicuramente qualcosa di più. Ah, mi è piaciuto molto Spinazzola. Io ho sempre detto che a 4 fa molta più fatica, ma in Nazionale, con questo assetto, ha fatto una partita strepitosa. Perché però a Roma dobbiamo dar via Florenzi, se Mancini ci crede così tanto? Farebbe carte false per restare”, ha aggiunto l’ex attaccante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *