Ciccio Graziani ricorda: “Quella notte con Antognoni…”

Il nostro Ciccio Graziani è intervenuto ai microfoni di Retesport pronunciandosi soprattutto sulla vittoria dell’Italia all’Europeo e sul momento attuale della Roma, una delle sue ex squadre. “La notte prima della finale del Mondiale non dormii. Io ero in camera con Antognoni, che il giorno dopo avrebbe dovuto fare il provino per capire se poteva giocare. Faceva avanti e indietro per la camera dicendo a se stesso: ‘Ma io non ce la faccio, io non ce la faccio!’. Io gli dicevo: ‘Ma sì che ce la fai, sta tranquillo’. E lui continuava: ‘Ma io non ce la faccio, ma io non ce la faccio’. Ormai si era fatta l’una di notte e gli dissi: ‘Gianca’, io non so se domani ce la fai, ma se continui così domani pure io arrivo uno straccio!'”.

“Non ricordo se ho dormito, si fece tardi e comunque ci alzammo molto presto. Si dice che i giocatori debbano arrivare riposati alle partite, ma paradossalmente con quella tensione sei ancora più sveglio. Vincere un Europeo o un Mondiale capita una sola volta nella vita. Già partire per una spedizione con la propria Nazionale è difficile ed è qualcosa di meraviglioso, poi tornare da vincitori ti fa rimanere nella storia della tua nazione”, ha aggiunto Ciccio, che proprio in questi giorni aveva speso qualche parola sul suo ex compagno Antognoni, allontanatosi dalla Fiorentina.

Ciccio Graziani ai microfoni
Ciccio Graziani ai microfoni

“La Roma? Oggi Spinazzola viene considerato un big, ma ricordate la proposta di scambio con l’Inter per Politano? Lui rimase adombrato dalle dichiarazioni di Marotta sulle sue condizioni fisiche. Qualche volte è stato anche messo in discussione. In ogni caso, la Roma può rientrare tra i primi 4 posti. Con Xhaka e Veretout a centrocampo e Zaniolo, Pellegrini e Mkhitaryan alle spalle di Dzeko, se ci sarà il vero Dzeko, la Roma potrà fare bene”, ha detto Graziani sui giallorossi. Nella prima giornata di campionato, tra l’altro, la Roma incontrerà la Fiorentina, altra ex squadra di Ciccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *