Ciccio: “I viola potevano far meglio. Voto 8 alla Roma”

Giornata da doppio ex per Ciccio Graziani. Fiorentina e Roma chiuderanno il terzultimo turno di campionato affrontandosi al Franchi per un posto in Europa League. Ciccio, che ha scritto la storia di entrambe le squadre, ha parlato sia dei viola sia dei giallorossi nelle ultime ore. In un intervento su RTV38, l’ex attaccante ha fatto il punto sull’annata dei toscani. “Io non sono amareggiato per la stagione fatta dai viola. Hanno vinto grandi partite e battuto la testa in altre dove potevano far meglio, ma sicuramente non possiamo buttare tutto al vento”.

Un commento anche su Borja Valero, che stasera verrà omaggiato dai suoi ex tifosi. “Il saluto al Franchi per Borja Valero sarà molto emozionante. Sono contento che gli abbiano dato questa possibilità. Quello di quest’anno è un campionato stupendo, può succedere sempre di tutto”. Lo spagnolo aveva giocato a Firenze tra il 2012 e il 2017, per poi tornare per un’ultima annata nella stagione 2020/2021 dopo aver sposato la causa dell’Inter.

Ciccio Graziani ai microfoni
Ciccio Graziani ai microfoni

A margine dell’evento “Banca Generali – Un campione per amico”, Ciccio ha parlato invece della Roma. “Oggi darei un 8 come voto alla stagione, anche se la squadra ha attraversato momenti duri. Tra poco ci sarà la finale di Conference e si affronta con il giusto entusiasmo e con la voglia di fare bene. Ho l’impressione che sia l’anno giusto per vincere una coppa europea, ma dobbiamo stare tranquilli”. Su Mourinho: “È il capopopolo della squadra, ha coinvolto tutti. Quando lo presero ho avuto un piccolo orgasmo, ero convinto fosse l’allenatore giusto. A Milano fanno sold out ma non è come all’Olimpico. Questo fa bene alla squadra”. Proprio con Ciccio la Roma andò vicina al successo europeo nella finale di Coppa dei Campioni del 1984. Dopo 38 anni, la sorte potrebbe restituire qualcosa ai capitolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.